From dicembre, 2017

Azzardo predatorio e solitudini di massa

Bambine abbandonate in un’auto, mentre i genitori giocano alle slot machine. Il padre perde tutto quello che ha in azzardo e la madre si prostituisce, per permettergli di continuare a “giocare”. Ciò che le istituzioni centrali continuano a chiamare “gioco lecito”, “gioco pubblico”, “gioco legale” genera degrado. E orrore senza fine. È questo il prezzo che la nostra società è disposta a pagare?

Italia, Paese di disuguali

Solo quando i dati incontrano un territorio diventano segno di realtà tangibili. Nel suo ultimo lavoro, Dario Di Vico mette a frutto questa lezione portandoci nel cuore di una disuguaglianza tanto più disarmante, quanto più il calore (e il dolore) del vissuto converge con la freddezza dei dati